Progetti
e Realizzazioni

Progetti

Capannoni Industriali Capannoni Industriali Progettazione di capannoni industriali

Realizzazioni

edilizia residenziale edilizia residenziale Realizzazione in corso di un complesso residenziale
Edilizia Industriale Edilizia Industriale Progettazione e Realizzazione di capannoni industriali

Edilportale News

    

ECOINCENTIVI

 

ECO-INCENTIVI 2010 casa: ristrutturazioni edilizie senza DIA, tutte le opere liberalizzate e le critiche al decreto

Nel decreto approvato dal Governo lo scorso venerdì che regola gli eco-incentivi 2010, insieme ai finanziamenti per l'acquisto di elettrodomestici, agli incentivi per gli scooter e quelli per case più efficienti, è stata introdotta la norma che deregolarizza le ristrutturazioni edilizie permettendo alcuni interventi senza la preventiva Denuncia di Inizio Attività (DIA) al Comune di competenza e senza l'intermediazione, quindi, di tenici: architetti, geometri, periti e ingegneri.

La nuova norma modifica l'articolo 6 "Attività edilizia libera" del Dpr 380/2001 (Testo unico dell'edilizia), aggiungendo le manutenzioni straordinarie all'elenco degli interventi realizzabili senza titolo abilitativo. Tra le opere realizzabili senza necessità di Dia, anche l'installazione di pannelli fotovoltaici e solare per riscaldamento ed acqua calda sanitaria, purché senza serbatoi esterni "a vista" e che non vengano installati in zone di centro storico ( zone definite "A" nei regolamenti comunali) ovvero, in ogni caso, non soggette a vincoli architettonici e paesaggistici. Non in tutte le regioni, infatti, era stata "liberalizzata" l'installazione di tali pannelli.

Tra gli altri interventi realizzabili senza necessità di Dia, figurano, in generale, tutti gli interventi di manutenzione ordinaria già precedentemente definiti ad "edilizia libera" e che alcuni comuni, ad esempio, già assoggettano all'obbligo di semplice comunicazione anche in carta libera, agli uffici comunali competenti, senza presentare pratiche o richieste particolari di autorizzazione.

Tra gli interventi di manutenzione straordinaria deregolamentati, tutti quelli che:

non riguardano parti strutturali degli edifici;

non comportano aumento del numero delle unità immobiliari e non implichino incremento degli standard urbanistici;

In pratica, tra le opere liberalizzate ci sono anche:

la pavimentazione e finitura di spazi esterni e arredi nelle pertinenze degli edifici;

le opere temporanee, serre, mobili stagionali, movimenti di terra per le attività agricole.

interventi di eliminazione di barriere architettoniche;

opere temporanee di ricerca nel sottosuolo;

aree ludiche senza fini di lucro.

L'eventuale certificato antincendio, dove previsto, sarà rilasciato in via ordinaria dopo l'esame a vista dell'impianto. Le opere dovranno comunque rispettare le più restrittive disposizioni regionali, gli strumenti urbanistici comunali e le altre normative di settore e non dovranno comportare, come già detto, l'aumento del numero delle unità immobiliari né implicare l'incremento degli standard urbanistici.

 

Area Immobiliare

Il Gruppo

  • Massaro costruzioni Massaro costruzioni
  • Se.Co. Se.Co.
  • I.M.A. I.M.A.
  • Progetto immobiliare Progetto immobiliare

Certificazioni